“Braccare i renziani come i nazisti alla fine della guerra”. Poi il Pd si scusa

renzi renziani letta

“Leggiamo che il presidente dei Giovani Democratici di Somma Vesuviana, Francesco Palazzolo, ha utilizzato in un tweet termini violenti e del tutto ingiustificabili nei confronti dei sostenitori del leader di Italia Viva, Matteo Renzi, affermando che bisognerebbe ‘braccare i renziani come i nazisti alla fine della guerra‘. Si tratta di idee e di un linguaggio del tutto incompatibili coi valori del Partito Democratico, dai quali ci dissociamo, scusandoci a nome di tutti i democratici nei confronti dei destinatari”.

E’ quanto si legge in una nota della segreteria del Partito democratico.”Il post di Palazzolo è stato sottoposto all’attenzione agli organismi di garanzia del Pd affinché si adottino i provvedimenti più opportuni”, aggiunge la segreteria dem.

Condividi