L’Austria manda in “lockdown” i non vaccinati

Alexander Schallenberg
Alexander Schallenberg

05 NOV – L’Austria manda in “lockdown” i non vaccinati. Da lunedì 8 novembre chi non è vaccinato non potrà più accedere a ristoranti, movida, hotel, sport, eventi culturali e sarà escluso da iniziative di tempo libero.

Il governo austriaco ha previsto un periodo di transizione di quattro settimane, durante il quale basterà la prima dose abbinata a un tampone pcr. Il cancelliere Alexander Schallenberg ha giustificato il provvedimento con il forte aumento di casi Covid in Austria (9.388 solo nella giornata odierna). “Quando saliamo in macchina ci mettiamo la cintura di sicurezza, il vaccino anti-Covid è la nostra cintura”.  (ANSA)

Condividi