Boscotrecase, droga dello stupro: arrestata responsabile dell’hub vaccinale

vaccini covid centro vaccinale vaccino day

In manette Rosa Trunfio, responsabile dell’hub vaccinale di Boscotrecase. I carabinieri del Nas, coordinati dalla Procura di Roma,  hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 39 persone accusate, tra i vari reati, anche di importazione e traffico sostanze stupefacenti tra cui il fentanyl, Ghb (la droga dello stupro), catinoni sintetiche e altri principi farmacologici appartenenti alla categoria delle ‘Nuove sostanze psicoattive’, acquistati sul deep e sul darkweb. Lo scrive il giornale locale https://lostrillone.tv

La responsabile dell’hub vaccinale

Tra gli arrestati anche l’odontoiatra di Avellino, che da qualche tempo svolgeva alcuni incarichi presso l’ospedale di Boscotrecase. A lei era stato affidato il controllo della stanza degli abbracci del Sant’Anna-Madonna della Neve ed era anche la responsabile dell’hub vaccinale situato all’interno della palestra dell’IC Cardinal Prisco.

“La dottoressa ha con noi un contratto Covid da esterna e non è una nostra dipendente –ha chiarito il direttore sanitario dell’Asl Na 3 Gaetano D’Onofrio- C’è un accordo in essere fino al 31 dicembre che potrebbe decadere nel caso in cui la sua situazione non venisse chiarita”.

Condividi