Nave turca traghetta 400 migranti in Grecia

nave turca traghetta 400 migranti in grecia

ATENE, 31 OTT – Circa 400 migranti che erano a bordo di una nave battente bandiera turca sono sbarcati sull’isola greca di Kos, nell’Egeo orientale poco distante dalle coste dell’Anatolia, dopo che la Grecia ha consentito l’operazione, criticando duramente la Turchia che a suo avviso “ancora una volta non rispetta gli impegni presi con l’Ue”.

La nave turca aveva segnalato un grave guasto ai motori in acque internazionali, e le autorità greche hanno quindi dato il permesso di attraccare a Kos. Secondo la Guardia costiera ellenica, i migranti sono stati portati ad un centro di accoglienza sull’isola per essere messi in quarantena, mentre sei sono stati fermati per essere interrogati.

400 migranti in Grecia, la Turchia viola gli impegni

La Athens News Agency scrive che i ministeri per le migrazioni e della Marina mercantile greci avevano chiesto alla Turchia di far rientrare la nave in un suo porto ma senza successo. “Ancora una la Turchia volta viola i suoi impegni con l’Unione europea” che dal 2016 prevede che Ankara impedisca partenze illegali dalle sue coste, in cambio di ingenti aiuti finanziari europei, ha commentato il ministro per la Marina mercantile Giannis Plakiotakis. “Non hanno accettato il rientro di una nave con bandiera turca partita da un porto turco. La nave è ovviamente partita con la piena consapevolezza della Guardia costiera turca; ancora una volta la Turchia non mostra alcun rispetto per le vite umane”. (ANSA)

Condividi