Minorenne si rivolge al giudice e vince contro la mamma no vax

vaccino agli adolescenti

Un ragazzino di 17 anni potrà vaccinarsi contro il covid grazie a una sentenza emessa dalla giudice Marina Bellegrandi del tribunale di Pavia. Il giovane, residente in città, si era infatti rivolto al tribunale dopo che sua mamma gli aveva proibito di sottoporsi alla somministrazione del vaccino anti covid, consigliato dai 14 anni in su.

Minorenne si rivolge al giudice

Il ragazzino, sostenuto dal padre, si è rivolto alla magistratura per opporsi alla decisione della mamma e il tribunale gli ha dato ragione: a questo punto non è più necessario il consenso della donna. In Lombardia è la prima sentenza del genere, ma un paio di settimane fa un caso analogo si era già verificato a Parma. Lì a ricorrere alla giustizia era stato il papà di due 14enni che non avevano ricevuto il vaccino per scelta della madre.

I due erano stati anche sentiti dai giudici, nel corso di un’udienza, e avevano espresso la chiara volontà di sottoporsi al vaccino. Nella sentenza, che aveva dato il “via libera” ai due, era stato precisato che entrambi gli adolescenti “godono di buona salute e non ci sono controindicazioni specifiche per la somministrazione del vaccino”.   www.today.it

Condividi