Intervista ad Alessandro Meluzzi: la preghiera dell’ Uomo Nuovo

La rivista torinese Civico 20 news ha intervistato Alessandro Meluzzi, psichiatra, criminologo, politico, saggista e personaggio televisivo italiano, appena sospeso dall’Ordine dei Medici a causa della sua decisione di non ricevere il “santo siero”.

Meluzzi, intervistato da Chicca Morone, rivendica la libertà di scelta, soprattutto forte di aver superato la Covid ad aprile dello scorso anno, con terapie domiciliari precoci e deciso che costi/benefici indicavano chiaramente la via del rifiuto intrapresa.

meluzzi élite gnostica

Che senso ha il giuramento di Ippocrate, oggi?

Neppure c’è più, perché contiene alcune affermazioni che l’ordine dei medici cominciano a considerare politicamente scorrette, come il fatto che non si può praticare l’eutanasia, l’aborto; per cui il giuramento di Ippocrate non è più attuale nell’etica medica presente che ormai ha rinnegato alcuni aspetti essenziali della sua natura. Rimane nel nome di qualche medico volonteroso che non sia piegato alle narrazioni della Big-Pharma rispetto alla conduzione di questa pseudo-pandemia.

Essere medici di se stessi, prima che degli altri, cioè curare il proprio ego sarebbe auspicabile per le varie virostar…

È uno dei grandi paradigmi della medicina galenica che segue quella di Ippocrate in generale della medicina che entrerà nei protocolli della medicina di Aristotele, Avicenna, Averroè e poi della medicina di San Tommaso: le virostar non sono dei medici, sono propagandisti delle case farmaceutiche, quelli che una volta stazionavano davanti allo studio del primario, del professore di qualsiasi branca della medicina e oggi invece sono diventati messaggeri della Big-Pharma nei tempi e nei mainstream nazionali e internazionali sotto la giurisdizione degli stessi padroni. “Medice, cura te ipsum” non credo sia un pensiero che li sfiori. Penso che il loro progetto sia quello di predicare bene (secondo i loro datori di lavoro) e razzolare male. Non ho idea se facciano il vaccino o meno: è comunque probabile che tra i tanti fruitori di false vaccinazioni e false attestazioni ci siano tante virostar.

32.000 individui sul libro-paga di Big-Pharma sono un numero in eccesso o in difetto?

In difetto… secondo me sono molti, molti di più…

COVID-19 non è una polmonite virale. È un’endotelite vascolare virale e attacca il rivestimento dei vasi sanguigni: è una malattia del sangue e dei vasi sanguigni, quindi un problema del sistema circolatorio.

Giusto. Per cui credo che prima di fare quelle inoculazioni con spike proteici sia indispensabile sottoporsi ad alcuni esami, come ho fatto io: quello di D-dimeri, il tempo della protrombina, quello delle piastrine, anche qualcun altro; ma in generale si tratta quel tipo di esame da richiedere persino a una ragazza giovani che assume la pillola contraccettiva. Figuriamoci a un sessantenne che deve sottoporsi a un simile trattamento. È criminale non procedere in tal senso e questo dà la misura dell’attenzione attribuita alla salute pubblica.

Tachipirina e vigile attesa è la cura sicura per mandare all’altro mondo una persona, “in attesa” che si produca un’endotelite vascolare.

Esatto, non c’è ombra di dubbio. Personalmente ad aprile dello scorso anno se non fossi stato curato con antinfiammatori, cortisone al quinto giorno, eparina e una prevenzione per trombosi e antibiotico di copertura, in attesa della tachipirina, a quest’ora non sarei qui a raccontarla… Con le terapie domiciliari ho avuto poco più di un raffreddore.

Dato di oggi: a Taiwan il numero dei morti per vaccino supera quelli morti di Covid…

Mi stupirebbe il contrario.

Il premio Nobel Joe Carew Eccles è stato autore di scoperte fondamentali sulla fisiologia dei neuroni e, in particolare, sul meccanismo biochimico dell’impulso nervoso, ma quando ha iniziato a parlare di anima è diventato “arteriosclerotico e inaffidabile”: come possibile che altri premi Nobel vengano tacitati nello stesso modo?

La società basata su una riproduzione meccanica del potere e soltanto sul mercato, ha bisogno di un uomo ridotto a larva, a macchina, a robot, a zombi. Quindi qualsiasi cosa sottragga la rappresentazione dell’uomo a un paradigma dogmatico dell’uomo macchina, è sconfessata. I demoni che ci governano, che ci vogliono governare, hanno bisogno che persino la rappresentazione dell’uomo sia liberata da un’anima libera; come lo è libero Dio, ma anche il Caos Universale che ci fa continuamente evolvere e ci vuole ridurre a un algoritmo prevedibile, possibilmente controllabile con un microchips.

Microchip, incredibilmente inizia a essere pubblicizzato, possibile?

O come quelli macroscopici sottocutanei già in uso in Svezia, o microchip a base quantistica, basati sul grafene di cui già si va parlando come una realizzazione tecnologica da computer.

Avete analizzato il contenuto delle fiale?

Noi no. Montanari, Gatti e altri, sì. Ho soltanto le fonti che sono state pubblicate: pare che nelle fiale ci sia un po’ di tutto… chi ne sa molto sono i giapponesi che hanno sequestrato già due milioni e cinquecentomila fiale della Moderna mRNA di Bill Gates, perché inquinate dalla presenza di grafene e metalli pesanti.

Giovanotti ha dichiarato di essere stato invitato nel 2014 a una riunione delle 80 persone più influenti e di aver chiesto il motivo dell’assenza di politici…

Si, in questi raduni di super potenti vengono invitati personaggi come Fedez, la Ferragni come testimonial dell’idiozia crescente nel mondo… è chiaro che dei politici non hanno bisogno in quella sede: i politici ubbidiscono, per cui non hanno bisogno di essere invitati, sono puri esecutori.

Monsignor Viganò è una figura imponente che si contrappone a Bergoglio

Monsignor Viganò è oggi nella chiesa cattolica l’unico vero testimone autorevole di un episcopato non ancora sottoposto al satanismo.

Unico che si oppone al clan dei gesuiti…

Mah… clan dei gesuiti… si tratta oramai di un Vaticano intero che è stato posseduto, controllato, e in cui Bergoglio è stato nominato capo scientifico della fondazione dei Rothschild, in cui davvero il “fumo di Satana” già visto da Paolo VI è presente.

Il cardinal Martini avrebbe potuto dare un diverso indirizzo al Vaticano?

Non credo proprio. Credo che facesse parte della stessa mafia di San Gallo che ha eletto Bergoglio, anzi, mi pare fosse uno dei fautori della prima riunione svizzera.

Abbiamo capito che a dicembre non ci sarà la fine emergenza…

Il primo spiraglio, se ci sarà, potrà vedersi dopo l’elezione dello speaker della Camera dei Deputati americano, quando i democratici, che in questo momento hanno in mano la partita attraverso Biden (il fantoccio dei Clinton, dei Soros, degli Epstein eccetera) potrebbero perdere il ruolo attualmente ricoperto da Nancy Pelosi. Una signora che in questi giorni si trova in Vaticano per parlare di aborto e altre indecenze innominabili: con lei fuori dai giochi ci potrebbe essere una piccola svolta a livello planetario.

La porta dell’inferno di Rodin si apre il 15 ottobre in concomitanza con l’obbligatorietà del certificato…

È la metafora di quel che sta succedendo: è lì per rappresentare quel che sta avvenendo nel mondo; non a caso si apre il 15 ottobre perché i cabalisti che ci governano sono molto attenti alla numerologia. Conviene pregare davvero perché, una volta spalancate le porte, quel che c’è dietro non è rassicurante, non solo nell’orrenda opera di Rodin.

Pregare è l’unico consiglio?

Sì, pregare la Santissima Trinità Nostro Signore Gesù Cristo e la sua Santissima Madre Maria, che stenda su di noi un velo di protezione senza disprezzare i dolori e le fatiche di noi che siamo e saremo nella prova. Mettiamoci sotto la protezione dell’azzurro manto di Maria.

Il raggio azzurro lanciato dalla Sacra di San Michele verso in Musiné, dove esiste un grosso giacimento di grafene, è simbolo di protezione nei nostri confronti o un lasciapassare per la porta infernale mentre transitava dalla Francia verso Roma?

Non ho informazioni così dettagliate, ma sono convinto che sia necessario invocare e pregare anche l’Arcangelo Michele, comandante delle legioni celesti contro le legioni degli Angeli ribelli che stanno possedendo il mondo e l’umanità.

Accettabile che il ministro degli interni dichiari di essere stata a conoscenza delle intenzioni del sorvegliato speciale, il leader romano di Forza Nuova Giuliano Castellino, e di non aver agito in quanto «c’era l’evidente rischio di una reazione violenta dei suoi sodali con degenerazione dell’ordine pubblico»?

Credo che sia una vergogna assoluta. Cossiga, oltre ad avere definito Draghi “un vile affarista”, aveva spiegato bene che se si vuole far fallire un processo politico bisogna inserire degli agenti provocatori dentro i raduni di chi manifesta civilmente e liberamente. La storia d’Italia è costellata da una serie di episodi sempre uguali con la grande strategia della tensione che oggi è in atto più che mai.

27 febbraio 380 dopo Cristo, vide la luce l’Editto di Tessalonica: gli imperatori Teodosio, Valentiniano e Graziano imposero come religione ufficiale il Cristianesimo; il Paganesimo diventò formalmente illegale dando inizio una vera e propria persecuzione nei confronti dei pagani e dei seguaci dell’arianesimo. Leggi praticamente identiche oggi con l’estromissione dei non vaccinati (= non cristiani) da incarichi pubblici, e, praticamente la vita sociale.

Dopo lo sterminio di un numero imprecisato di persone, il Santo Padre della Chiesa Ambrosio vietò a Teodosio di entrare nella Basilica, considerandolo un assassino: paragone calzante con molti ben noti uomini di potere dei giorni nostri.

Dall’editto è nato il rito della confessione

La confessione c’è sempre stata, ma è diventata auricolare, cioè il dover andare da un prete che in seguito può diventare delatore, salvo quei sacerdoti pronti al martirio per non rivelare il segreto confessionale.

Il tempo non è eterno, perché sprecarlo per convincere gli ipnotizzati?

Non mi sembra inutile testimoniare la verità, non fosse altro perché le parole di verità risuonano davanti al trono di Dio. È un compito difficile, pagato a duro prezzo da profeti. Chi viene chiamato alla profezia deve essere in grado di testimoniare a qualsiasi prezzo, anche della propria vita.

Ha 24 ore di vita: come impiega questo minimo tempo?

Prego e leggo la parola di Dio nell’Antico e Nuovo testamento.

Eroe che può essere un riferimento e un personaggio negativo…

Lo cercherei tra i Padri della Chiesa d’Oriente. Giovanni Crisostomo o Basilio che hanno saputo fronteggiare il tempo dell’eresia anche nella corte imperiale di Costantinopoli. Personaggi negativi mi pare che si sprechino! Dare la palma a qualcuno sarebbe un errore.

Neanche a Jacques Attalì, il “consigliere” di Mitterand e adesso di Macron?

Forse la meritano maggiormente il commesso dei Rothschild Emmanuel Macron e Mario Draghi targato Goldman Sachs, due uomini della lobby cabalista massonica.

Condividi