Covid, il Nobel Parisi fa la terza dose del vaccino

Parisi fa la terza dose del vaccino

Parisi fa la terza dose del vaccino

Il premio Nobel si è vaccinato contro il Covid a Roma, vicino all’Università La Sapienza. “E’ fondamentale perché riduce ulteriormente la probabilità di prendere la malattia in forma sintomatica e grave”, ha detto il Nobel. La sua terza dose è anche l’occasione per dire che “la paura di vaccinarsi è irrazionale”.

Leggi ancheCovid, segnalati più di 2 morti al giorno dopo il vaccino Chieste informazioni, i vertici Aifa non rispondono

Per Parisi “è abbastanza chiaro che siamo in una situazione molto buona per via delle vaccinazioni” ed è “molto ragionevole – ha aggiunto – che tutti coloro sopra i 60 anni facciano la terza dose, così come tutti coloro che sono esposti a contatti”.

“E’ fondamentale per le persone che sono particolarmente a rischio sia per quanto riguarda l’età che per altre patologie, e quindi io la faccio volentieri perché rafforza enormemente le difese delle prime due dosi, che pur essendo sostanziali stanno un po’ diminuendo con il passare del tempo”.  tgcom24.mediaset.it

Dritto e Rovescio, operatore sanitario: "in terapia intensiva sono tutti vaccinati"

Condividi