Stato-mafia, Appello: assolti ex senatore Dell’Utri, Mori, De Donno, Subranni

dell'utri

Stato-mafia, verdetto ribaltato. In appello assolti l’ex senatore Dell’Utri e gli ex ufficiali Mori, De Donno e Subranni. Condannato Bagarella

Assoluzione per l’ex senatore Marcello Dell’Utri, per gli ex carabinieri del Ros Mario Mori e Antonio Subranni, oltre all’ex capitano dei carabinieri Giuseppe De Donno. Il verdetto e’ stato emesso dai giudici della Corte d’assise d’appello di Palermo, riuniti in camera di consiglio da lunedi’ per emettere la sentenza del processo d’appello sulla Trattativa tra Stato e MAFIA.

Pena ridotta a 27 anni il boss Leoluca Bagarella. Dichiarate prescritte le accuse al pentito Giovanni Brusca. Confermata la condanna per Antonino Cina’, medico e fedelissimo di Toto’ Riina. In primo grado la Corte di assise, il 20 aprile 2018, aveva condannato a 28 anni Bagarella, a 12 anni, oltre all’ex senatore Dell’Utri, Cina’, Mori e Subranni. Erano stati condannato a 8 anni De Donno e Massimo Ciancimino, figlio di Vito, poi stralciato e prescritto

L’accusa, rappresentata dai sostituti pg Sergio Barbiera e Giuseppe Fici, alla fine della requisitoria del 7 giugno ha chiesto il rigetto dei ricorsi e la conferma della condanne di primo grado. affaritaliani.it

Condividi