Covid, lite tra i genitori: ragazzine vaccinate per ordine del giudice

giustizia obbligo vaccinale

Due ragazze di 12 e 14 anni hanno espresso ai propri genitori la volontà di vaccinarsi contro il Covid. Da questa richiesta, è nata una lite tra la madre, favorevole, e il padre, contrario. Diatriba che ha portato la famiglia in tribunale. E’ accaduto a Cagliari. La giudice Chiara Mazzaroppi ha accolto il ricorso presentato dalla mamma delle giovani e ha autorizzato l’inoculazione.

Integratori alimentari Free Health Academy

Il caso – Come riporta L’Unione Sarda, la donna ha depositato il ricorso 10 giorni fa, il 4 agosto. Il 12, si è svolta l’udienza, durante la quale la giudice ha ascoltato la versione delle minorenni – assistite in aula dalla madre, che è anche il loro avvocato -, e dei genitori, che sono in via di separazione. Le giovani hanno detto di voler fare il vaccino per “tutelare la propria salute e quella dei soggetti deboli” e per “tornare a una vita normale”. Il padre, invece, ha dichiarato di ritenere il vaccino non sicuro e fonte di conseguenze spiacevoli. Tesi non supportata dalla moglie.

Ragazzine vaccinate per ordine del giudice

La decisione – Il 13 agosto mattina, è arrivata la decisione. Dopo aver studiato il caso e valutato entrambe le tesi, la giudice ha accolto il ricorso della madre delle giovani ritenendo i “benefici della vaccinazione” superiori ai rischi in tutte le fasce di età e sottolineando, inoltre, che il padre non ha “evidenziato controindicazioni per la salute delle minorenni”. Le ragazze hanno così potuto ricevere la prima dose.  tgcom24.mediaset.it

Condividi

 

One thought on “Covid, lite tra i genitori: ragazzine vaccinate per ordine del giudice

  1. Una 12-14enne ha rischio ZERO di ammalarsi di covid. Se il “vaccino” avrà effetti collaterali, da ora a 10 anni, sarà il giudice a pagare?

Comments are closed.