Covid, Latina: cresce focolaio nella comunità Sikh, altri 55 positivi

comunità Sikh

Altre 55 persone positive (di cui 15 sotto i 14 anni) si aggiungono al conto tenuto dalla Asl di Latina relativo al monitoraggio che sta coinvolgendo in gran parte la popolazione di origine indiana nelle campagne dell’agro pontino per tenere sotto controllo il focolaio di coronavirus nella comunità Sikh.

L’ultimo dato emerso ieri dagli oltre 600 test effettuati nella frazione di Borgo Hermada a Terracina conferma un trend di contagio importante, ma che la Asl non ritiene ancora allarmante e che continua a gestire con il coordinamento della prefettura di Latina e il sostegno delle forze dell’ordine.

Comunità Sikh, ieri 86 contagi

Il dato dei test di ieri si aggiunge agli 86 contagi riscontrati nella frazione di Bella Farnia a Terracina (attualmente dichiarata zona rossa) e agli altri 270 delle scorse settimane sempre riconducibili in gran parte alla comunità Sikh. Questo focolaio aveva all’inizio indotto particolare apprensione perché si temeva portasse in percentuali importanti la temuta variante indiana. Che però, almeno finora, è stata trovata in una sola persona.  affaritaliani.it

Condividi