Perù: uccisa Nadia De Munari, missionaria laica italiana

Nadia De Munari

Una missionaria laica italiana, Nadia De Munari, 50 anni, originaria di Schio (Vicenza), è stata uccisa in Perù forse durante un tentativo di rapina, secondo fonti di stampa del Paese sudamericano. Agenti della squadra omicidi di Lima si sono recati nella località costiera peruviana Chimbote per partecipare alle indagini. Lo scrive il quotidiano locale, Diario de Chimbote.

L’aggressione – secondo il quotidiano compiuta con un’ascia e una sbarra metallica – è avvenuta nella casa famiglia ‘Mamma mia’ martedì mattina. La polizia ha interrogato le cinque persone presenti nella struttura, tra cui un cittadino italiano. Anche un’altra donna, Lisbet Ramírez Cruz, è stata aggredita dai criminali e gli investigatori ritengono particolarmente utile la sua testimonianza. In precedenza altre fonti locali avevano parlato di un machete come arma usata per aggredire la donna.

Nadia De Munari sarebbe stata assalita mentre dormiva

Portata in ospedale, è stata sottoposta ad un intervenuto chirurgico d’urgenza, risultato purtroppo inutile. In Perù con l’Operazione Mato Grosso, la missionaria era responsabile nel centro ‘Mamma mia’ di Nuevo Chimbote, realizzato da padre Ugo De Censi.

La Farnesina, attraverso l’ambasciata italiana in Perù, segue il caso. Lo riferiscono fonti del ministero degli Esteri, secondo cui la rappresentanza è in contatto con le autorità locali che stanno conducendo le indagini sulla morte di Nadia De Munari e con i famigliari in Italia per fornire loro assistenza.  http://www.rainews.it

Condividi