Letta: alleanza con M5s, ma Pd leader

Letta pd leader

Enrico Letta pensa ad una alleanza con M5s ma a partire da un Pd “forte, leader” e nell’ambito di una coalizione più ampia. Parlando a ‘Porta a porta’ il segretario Pd ha spiegato di avere ben chiare le possibili contraddizioni di un’intesa con M5s.

“E’ evidente che è una questione che ho chiarissima. L’alleanza ha senso se il Pd è forte, leader e attorno a sé costruisce una rete, non solo un’alleanza esclusiva con 5 stelle ma con altre forze politiche. Io sono uno coalizionale, non sono uno che dice: noi, e gli altri fuori. Io sono uno che vuole tessere una tela e questo sto facendo”.

Ha precisato Letta: “Io scommetto in una evoluzione dei 5 stelle. M5s si è già evoluto nel governo Conte bis, le scelte europee che hanno fatto…. (Il tradimento ora si chiama evoluzione?, ndr) La seconda partita è l’evoluzione del M5s oggi: Conte che prende la guida, ha la responsabilità di portarlo su una strada che sia non uguale a noi, ma compatibile con noi”. (askanews)

Le parole di Matteo Salvini sul ministro Roberto Speranza sono “fuori luogo”, secondo il segretario Pd Enrico Letta, e sulle riaperture non bisogna “creare aspettative che poi verranno frustrate”. “Salvini ha detto: commissariamo Speranza… Ecco, in una maggioranza che sta lavorando per salvare gli italiani queste parole sono totalmente fuori luogo”.”In questo momento – ha aggiunto Letta – dobbiamo essere uniti per far sì che la salute degli italiani sia salvaguardata e si intervenga sul tema dei sostegni a chi sta chiuso. Senza creare quelle aspettative che poi verranno frustrate. C’è chi dice ‘ tra due settimane riapriamo’. Attenzione: bisogna dire vediamo quali saranno le condizioni!”. (askanews)

Condividi