Sparatoria in Colorado, il killer è Ahmad Alissa

sparatoria in colorado

E’ stato identificato come Ahmad Alissa, di 21 anni, il sospettato per la strage del supermercato di Boulder. La polizia ha detto che il giovane, che è residente nella località vicina di Arvada, è stato incriminato per 10 omicidi di primo grado.
E’ infatti salito a 10 morti il bilancio della sparatoria in Colorado, in cui un uomo armato di un fucile AR-15, secondo la Cnn, ha aperto il fuoco. Tra le vittime c’è anche un agente di polizia, il 51enne Eric Talley, tra i primi a intervenire sulla scena dopo le prime richieste di soccorso.

“Non ha detto niente. È entrato e ha iniziato a sparare”, ha raccontato un testimone che si trovava al King Soopers. L’uomo ha spiegato che si trovava alla cassa automatica per comprare una pizza per pranzo insieme al suo coinquilino quando un uomo armato è entrato nel negozio.

L’altro testimone ha detto che l’uomo “ha sparato un paio di colpi, è rimasto in silenzio, e poi ne ha sparati altri due”. I due uomini sono riusciti a scappare dal retro del negozio. Per l’Fbi è troppo presto per determinare quale sia stato il movente della strage. “Il nostro obiettivo è condurre un’indagine accurata che possa determinare il movente del sospetto, questo sforzo è in corso”, ha detto l’agente speciale Michael Schneide. Sottolineando che sono passate meno di 24 ore dai fatti, ha concluso che “è prematuro trarre ogni tipo di conclusione a questo punto”. (adnkronos)

Nei post di Facebook degli ultimi 18 mesi, il killer della sparatoria in Colorado si è lamentato di non avere una ragazza e odiava Trump
Il fratello di Alissa ha anche detto al Daily Beast di essere “molto antisociale” ed è stato “paranoico” dai tempi del liceo.

Facebook ha cancellato il suo profilo per non mostrare quello che scriveva

Condividi