Caso Cuneo: tornati a casa fratello e sorella più grandi

caso Cuneo

ROMA – Figli sottratti, parzialmente risolto il caso Cuneo. “È stato inaspettato, è stata davvero una sorpresa grandissima. Potrò festeggiare il mio compleanno, il 20 marzo, anche se non completo, anche se a metà, ma è già già tanto. Sono andata a prenderli oggi”. Così all’agenzia Dire Alma, la mamma dei quattro fratellini di Cuneo, con emozione commenta il ritorno a casa dei due figli più grandi. Resta in comunità il terzo e presso una famiglia affidataria la più piccola, per questo Alma ha detto: “Continuerò a lottare per loro”.

I quattro fratellini erano stati tolti alla mamma e prima affidati ai nonni paterni, poi divisi in diverse case famiglia, dopo aver denunciato gli abusi paterni. La mamma Alma è stata definita da una CTU, poi annullata, come “simbiotica e alienante”.  AGENZIA DIRE

Condividi