Cingolani e Ciampolillo: i “vegetariani” che mangiano carne in braceria

Il macellaio pugliese sbugiarda Roberto Cingolani in collegamento con Paolo Del Debbio a Dritto e rovescio, su Rete 4. Il nuovo ministro per la Transizione ecologica è finito nella bufera a tempo di record per aver invitato gli italiani, subito dopo il suo insediamento, a “mangiare meno carne”. Frase piaciuta moltissimo ai vegani, e soprattuto ai talebani del “frutta e verdura”, ma molto meno a chi con la carne e l’allevamento ci campa dando lustro all’Italia nel mondo.

“Io mi ricordo di te, eri un mangiatore di carne. Ministro che cosa sei diventato, minestrone?”, attaca Rino, vulcanico macellaio molto noto tra Bari e Gravina di Puglia. Si presenta in mezzo ai suoi tagli più pregiati, coltellacci e grembiule, e sbatte sul tagliere una impressionante fiorentina. “Tu che sei toscano, conosci bene questa carne – spiega rivolgendosi a un Del Debbio sorridente e soddisfatto, ‘aggredendo’ il ciclopico blocco di carne cruda e osso. Ma il padrone di casa ha già capito dove si deve andare a parare. “Scusa ma tu…”, “Guarda che roba Paolo, questo è il rinosauro”, spiega con orgoglio il macellaio mostrando la sua bisteccona.

“Oh Madonna, stasera…”, scuote la testa Del Debbio, che non vede l’ora di fargli la domanda delle domande: “Ascolta, ma tu conoscevi Cingolani? Sei sicuro?”. “Sì sì, lui viveva a Bari, e mi sembra che veniva da mangiare nella mia braceria con… con… con Ciampolillo“. Sì, proprio il senatore ex M5s salito alla ribalta qualche settimana fa per aver votato a sorpresa la fiducia a Giuseppe Conte, sperando di venire ricompensato nell’eventuale Conte 3 (si vociferava di un posto al Ministero dell’Ambiente).

Per la cronaca, Ciampolillo aveva fatto parlare di sé anche per la sua svolta vegana: dopo aver spostato il proprio domicilio presso un ulivo pugliese malato di Xylella per evitare che venisse abbattuto, aveva dato a Conte anche alcuni consigli sulla dieta vegana. Ma secondo Rino anche lui, come il ministro Cingolani, avrebbe degli “imbarazzanti” precedenti da appassionato di ciccia. “Ah con Ciampolillo – se la ride Del Debbio -, bella coppietta. E mangiava bistecche? A volte per caso si scoprono cose strane”.  www.liberoquotidiano.it

Condividi