Cnr, algoritmo “scova varianti”: aumentare distanziamento

La nuova distanza di sicurezza per evitare i contagi da varianti Covid dovrà essere di almeno 1,4 metri. Lo sostiene il fisico Corrado Spinella, direttore del Dipartimento di Scienze fisiche e tecnologia della materia del Cnr. «Le varianti del virus Sars-Cov-2 sono caratterizzate da un aumento della distanza di trasmissibilità del 40% – afferma Spinella -. Prima, in media, dovevi essere lontano un metro dal positivo. Ora, se non vuoi essere contagiato, bisogna tenersi distanti 1,4 metri. È aumentata la distanza di trasmissibilità entro cui il virus rischia di infettare la persona sana. Un metro non è più sufficiente».

La nuova distanza consigliata è frutto di una simulazione basata su un algoritmo che Spinella definisce «Scova varianti» di Sars-Cov-2, sviluppato dal suo team del Consiglio nazionale delle ricerche e che aggiorna il sistema di calcolo da loro stessi realizzato per monitorare l’evoluzione della malattia.

Parlando delle vaccinazioni, il fisico sottolinea: «In questo momento l’effetto delle vaccinazioni non produce effetti rilevanti sul trend del numero dei casi. Siamo ancora su numeri troppo bassi ma ha un effetto su previsioni di lunga durata».  (www.ilmessaggero.it)

Condividi