Governo, Taverna: ‘o Conte ter o si va al voto’

28 GEN – “Con il presidente Giuseppe Conte l’Italia ha riconquistato l’autorevolezza e la credibilità perdute. Un nuovo rapporto tra governanti e cittadini, fondato sulla lealtà e sulla trasparenza.
Un nuovo rapporto con l’Unione Europea, gli altri Paesi membri e il resto del mondo, fondato sul dialogo e sul rispetto reciproco. L’avvio di un reale processo innovatore, sui binari della digitalizzazione e della sostenibilità, rimettendo al centro la persona e i suoi bisogni, con azioni concrete e progetti di lungo respiro. E tutto questo, mentre venivamo improvvisamente travolti da una pandemia. Siamo stati costretti a rivedere le priorità e le azioni, avendo la consapevolezza che da come avremmo agito sarebbero dipese l’incolumità di un popolo e le sorti di un Paese.”

“Abbiamo cercato di creare una rete di protezione dalla quale nessuno restasse fuori e, al contempo, abbiamo concentrato i nostri sforzi sul rilancio dell’Italia. Con tenacia e risolutezza abbiamo ottenuto in Unione europea un fondo di 209 miliardi, una somma immane che ci servirà a ripartire più forti di prima e a realizzare quelle riforme necessarie a proiettarci nel futuro.

“Per questo stiamo definendo il Recovery plan, in un dialogo costante tra istituzioni, parti sociali e società civile. Tutto questo è stato fatto, ma molto altro si deve fare ancora. Il Movimento 5 stelle è qui per questo e si batterà ancora per il bene del Paese, ma c’è solo una persona che può guidarlo in questo momento: il Presidente Giuseppe Conte. Grazie a lui abbiamo raggiunto questi obiettivi e solo con lui è possibile lavorare per raggiungere i prossimi. Voglio essere molto chiara: se su questo non vi sarà convergenza, non resterà che rimettersi anticipatamente al voto popolare”. Lo scrive su Facebook la vice presidente del Senato, la cinquestelle Paola Taverna. (ANSA).

Condividi