Governo, Crimi (M5s): “Siamo noi a tracciare il sentiero”

Non ci sono alternative a Conte, è il collante. Non c’è altro in prospettiva”. Lo ha detto, secondo quanto apprende l’Adnkronos, il capo politico M5S Vito Crimi, prendendo la parola durante l’assemblea dei gruppi grillini. “Siamo noi a tracciare il sentiero” aggiunge. “Dobbiamo volare alto e mettere da parte i personalismi, mettere da parte le nostre storie personali e tirare avanti. Dobbiamo concentrarci solo su quello che ci chiede il Paese”.

Non avremo grandi margini di manovra in futuro, evitiamo i temi divisivi. “L’obiettivo è allargare una maggioranza così da essere meno condizionati dai diktat” spiega. “Nei prossimi giorni andrò al Quirinale con i due capigruppo, abbiamo tre giorni che ci faranno capire meglio il quadro”. “Possiamo andare a testa alta per le battaglie portate avanti”. “Siamo un terzo dei parlamentari e senza di noi non esiste alchimia che tenga”, ha scandito il reggente grillino. “Gli altri sono consapevoli che non possono fare a meno di noi”.

Bisogna superare i diktat di chi ha violato gli accordi, vedi Renzi, che ci ha impedito di realizzare azioni rapide di governo. E’ il senso del ragionamento espresso dal capo politico M5S Vito Crimi in assemblea. “Bisogna far comprendere che c’è in gioco” il futuro del Paese, ha sottolineato il reggente grillino, “individuando i temi comuni e mettendo da parte quelli divisivi” come Mes e prescrizione. Bisogna concentrarsi sul tema più importante, ovvero il Recovery. (adnkronos)

Condividi