Governo: Renzi annuncia dimissioni di Bellanova, Bonetti e Scalfarotto

“Abbiamo convocato la conferenza per annunciare dimissioni di Teresa Bellanova, Elena Bonetti e Ivan Scalfarotto”. Matteo Renzi, leader di Italia Viva, annuncia così l’uscita dei 3 esponenti del partito dal governo guidato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Per il l’ex premier “la crisi è aperta da mesi, e non da noi”. “Abbiamo fatto nascere questo governo contro il senatore Salvini che chiedeva i pieni poteri. Non consentiremo a nessuno di avere i pieni poteri”, ha aggiunto. Renzi ha ribadito quindi la “fiducia incrollabile nel presidente della Repubblica, nella sua persona e nel suo ruolo di arbitro”.

“Noi – ha poi spiegato Renzi – non giochiamo con le istituzioni, la politica non è un reality show, non si fa con le veline ma affrontando i problemi nelle sedi politiche, nelle sedi istituzionali, in Parlamento. La Costituzione non è una storia su Instagram”.

“Risolviamo i problemi che si sono aperti: questa è politica. Pensare di risolverli co un post su Facebook è populismo”, ha continuato il leader Iv, che ha aggiunto: “A dimettersi ci vuole coraggio e responsabilità. E’ molto più difficile lasciare una poltrona che aggrapparsi alla tenace difesa dello status quo”, ha scandito l’ex premier.

E ancora: “Se le forze politiche dell’attuale maggioranza hanno voglia di affrontare i temi, lo facciano ma senza rinviare ancora. Senza continui giochi di parole, comunicati roboanti. La democrazia ha delle forme e se non vengono rispettate allora qualcuno deve avere il coraggio di dire che il re è nudo”.

“Si dice: ma c’è la pandemia. Proprio perché ce la pandemia bisogna rispettare le regole regole democratiche. Se durante una pandemia, se durante una crisi non le rispetti, allora la democrazia non serve più a niente”, sottolinea ancora il leader di Italia Viva, che continua: “Non stiamo facendo niente di irresponsabile. Stiamo dicendo che se c’è una crisi politica si affronta nelle sedi istituzionali e non in piazza”.

Pregiudiziale su Conte? “Non abbiamo nessuna pregiudiziale né sui nomi né sulle formule. Noi – ha repilcato Renzi – non faremo mai i ribaltoni, non daremo mai vita a un governo con quelle forze della destra antieuropeista e sovranista che abbiamo combattuto. Questa è l’unica pregiudiziale che noi mettiamo”. (adnkronsos)

Condividi