Milano, tenta di dare fuoco alla compagna: arrestato marocchino

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno arrestato l’11 dicembre un pregiudicato trentaduenne di nazionalità marocchina, con le accuse di rapina aggravata e maltrattamenti in famiglia. I militari sono intervenuti alle prime luci dell’alba in un appartamento milanese in zona Rogoredo, dove una donna ventottenne aveva precedentemente subito l’ennesima aggressione da parte del convivente, un pregiudicato marocchino sottoposto all’obbligo di firma presso il commissariato di zona.

La giovane vittima, oltre a riferire ai Carabinieri di essere stata più volte in passato, come questa volta, oggetto di percosse e violenze da parte dell’uomo in preda a raptus di gelosia e di non averle mai denunciate per timore di ritorsioni, ha raccontato di essere stata violentemente picchiata anche in questa occasione, quando al culmine della lite il compagno l’avrebbe cosparsa di benzina contenuta in una bottiglia di plastica, con l’intenzione di darle fuoco con la fiamma di un accendino, evento scongiurato solo dalla difesa opposta dalla donna. (askanews)

Condividi