Parlamento UE, 4 dissidenti lasciano il M5s: traditi gli elettori e i valori

“La frangia ambientalista del M5s al Parlamento europeo, costituita da Piernicola Pedicini, Rosa D’Amato, Ignazio Corrao ed Eleonora Evi, si separa formalmente dalla delegazione pentastellata presente in Europa per proseguire un percorso politico autonomo”. Lo annuncia l’europarlamentare Pedicini in una nota. “Non mi faccio cacciare, sono io che me ne vado”, precisa. I quattro dissidenti passeranno ai Verdi.

“Questa vostra scelta mi dispiace” e “per me è un errore”.
Così Alessandro Di Battista commenta la decisione di 4 europarlamentari europei del Movimento di lasciare il gruppo.
Di Battista scrive sotto il commiato di Ignazio Corrao su Fb dove gli ricorda di aver “tante volte” espresso la sua contrarietà ad abbandonare : “Sei una persona per bene e sei un amico e per me l’amicizia così come la riconoscenza è un grande valore. É stato un onore aver fatto battaglie e migliaia di km insieme a te… Ad ogni modo è la tua vita. In bocca al lupo”.

Il M5s ha tradito gli elettori e i valori da cui è nato – “Con l’addio al M5s – si legge nella nota – i quattro eurodeputati rinnovano il proprio impegno a favore delle battaglie di cui sono stati portavoce in questi anni, mettendo al primo posto la difesa del pianeta e la tutela della salute dei cittadini. La decisione è stata resa necessaria dall’impossibilità di portare avanti con coerenza la difesa di questi temi, all’interno della delegazione del M5s, il cui operato oggi diverge irrimediabilmente sia dall’impegno preso con gli elettori sia dalle aspirazioni originarie del MoVimento”.

Condividi