Francia, professore decapitato: altri quattro studenti incriminati

PARIGI, 26 NOV – Altri 4 studenti della scuola media di Conflans-Sainte-Honorine, nella banlieue di Parigi, sono stati incriminati oggi nell’inchiesta sull’omicidio del professor Samuel Paty, decapitato all’uscita dall’istituto il 16 ottobre scorso per aver mostrato alcuni giorni prima le caricature di Maometto in classe ai suoi allievi (durante una lezione sulla libeetà di espressione, ndr). Lo si è appreso da fonti giudiziarie.

Tre dei minorenni messi in stato d’accusa, fra i 13 e i 14 anni, sono accusati di “complicità in omicidio terrorista” e sono sospettati di aver indicato la vittima all’aggressore Abdoullakh Anzorov, davanti alla loro scuola. La quarta persona, accusata di “falsa denuncia”, è la figlia di Brahim Chnina, il genitore all’origine della campagna sui social contro Paty.
Nelle settimane scorse, sono stati messi sotto inchiesta per complicità in omicidio due studenti di 14 e 15 anni, sospettati di aver indicato l’insegnante al terrorista in cambio di somme di denaro. (ANSA).

Condividi