Covid, assessore D’Amato: “in Lazio troppa psicosi tamponi”

“C’è troppa psicosi per i tamponi”. Lo denuncia l’assessore alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, facendo il punto sull’epidemia di Covid-19 nel bollettino regionale quotidiano. “Ne stiamo facendo un numero enorme”, assicura, con “il più alto numero di testati in rapporto alla popolazione.

Ricordo che è opportuno che ci sia un’indicazione medica, e soprattutto per i casi di contatto è inutile fare la corsa al tampone nell’immediatezza”, precisa D’Amato: “Serve contattare il proprio medico, seguire le sue indicazioni e aspettare almeno il periodo dell’incubazione, altrimenti il rischio è quello di non accertare un’eventuale positività”.

“Prosegue il potenziamento della rete regionale dei drive-in”, aggiunge l’assessore sempre in tema tamponi. “E’ attivo da questa mattina nella Asl Roma 1 il nuovo drive-in viale di Tor di Quinto – riferisce – Le prossime attivazioni a Roma sono previste a Ponte Mammolo e Cecchignola. In settimana partirà il progetto di prenotazione online sui drive di Santa Maria della Pietà, Forlanini e Togliatti. Tutte le informazioni su salutelazio.it”.  ADNKRONOS

Condividi