Conte: “non disperderemo le risorse UE”

“Un programma ambizioso” quello individuato dal governo per il rilancio del paese dopo la pandemia “ma dal confronto che avremo già oggi e la settimana prossima ricaveremo dei progetti concreti perché non intendiamo disperdere in mille rivoli poco producenti le risorse che anche a livello europeo riusciremo a conseguire”. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte aprendo gli Stati generali a villa Pamphili.

“Conosciamo i nostri vincoli di finanza pubblica, la necessità di tenere in equilibrio la nostra finanza pubblica quindi non possiamo mancare l’occasione per rilanciare la produttività del nostro Paese”, ha assicurato.  (askanews)

L’Italia dovrebbe ricevere 173 miliardi di euro con il Recovery Fund se il negoziato con i partner europei andra’ a buon fine, ma sara’ anche il Paese che piu’ dovra’ sforzarsi di spenderli facendo quelle riforme che Bruxelles le chiede da anni. Dalla giustizia a alla scuola, dalla pubblica amministrazione ai trasporti pubblici: il Governo dovra’ saper indirizzare i fondi esattamente dove chiede l’Europa per avere il via libera alle tranche, che si sbloccheranno via via che il Paese dimostrera’ di aver raggiunto gli obiettivi verso la modernizzazione del sistema e dell’economia.

Condividi