Conte: “Il governo non è sordo alle difficoltà dei cittadini”

Nel giorno della riapertura dopo il lockdown, il premier Giuseppe Conte si rivolge agli italiani con una lettera aperta al quotidiano “Leggo”.

“Il Paese si rimette in moto – dice – non dobbiamo abbassare la guardia”. E poi affronta la questione economica. “Sappiamo che anche gli ultimi decreti legge non potranno essere la soluzione per tutti i problemi. Il Governo non è sordo alle tante difficoltà dei cittadini, faremo di più”.

Condividi