Arrestateli!

di Ornella Mariani

Prevedevano circa ottocentomila Vittime.
Tuttavia hanno taciuto per non “Impaurire gli Italiani”.
In definitiva, meglio Morti che spaventati!
Lo srotolarsi degli eventi e le rivelazioni di Andrea Urbani, li sconfessano.

▶ Ai primissimi di gennaio, già informato degli eventi incombenti, il Ministero della Sanità si è limitato a predisporre un “Piano nazionale di emergenza” ipotizzando quattro possibili scenari…” rigorosamente secretati e disponendo una strategia utile a “contenere il contagio”.

▶ Il 5 gennaio la Direzione Generale della Prevenzione sanitaria, con generico riferimento ai primi casi di Wuhan, ha inviato a Regioni e Ministeri una circolare avente per oggetto: “Polmonite da eziologia sconosciuta Cina” e “… si raccomanda di evitare qualsiasi restrizione a viaggi e al commercio con la Cina…”

▶ Il 7 gennaio il virus si è abbattuto sulla Lombardia.

▶ Il 22 gennaio si è celebrata una riunione segreta con una Task force creata al Ministero della Sanità: è stata emessa un’altra circolare per solo prescrivere tamponi in caso di insolite polmoniti, senza tener conto di residenza, spostamenti e patologie del Soggetto.

▶ Il 27 gennaio lo stesso Ministro ha disposto il controllo di Chi fosse arrivato in Italia da Wuhan o avesse avuto con la Cina.
Nella sera dello stesso giorno, il Tribuno di Vulturara appula ha dichiarato “Siamo prontissimi”.

▶ Il 30 gennaio i TG hanno annunciato l’allarme espresso dalla OMS: il virus è arrivato in Italia.

▶ Il 31 gennaio, con un fumoso decreto Palazzo Chigi ha citato l’Emergenza; intimato di “…provvedere tempestivamente a porre in essere tutte le iniziative di carattere straordinario…” e concluso con un provvedimento incostituzionale, cui ha fatto seguito il blocco dei voli con la Cina. Ma non i voli di scalo.
Il Paese è caduto nel caos, enfatizzato dalle buffonate di una Corte dei Miracoli ligia alle prescrizioni del Primo Ministro che, a spese del Contribuente, ha attrezzato per sé un organizzatissimo ospedale privato.

▶ Il 2 febbraio con consumato divismo, ospite di Fazio, il Virologo Burioni ha sostenuto che il rischio in Italia “… è pari a zero…”. Lo ha rincalzato il Ministro Speranza “…abbiamo fatto scelte prudenziali, il Paese deve essere pronto”.

▶ Il 15 febbraio è decollato da Brindisi, diretto a Pechino, un aereo con due tonnellate di materiale sanitario indebitamente sottratto ai Connazionali.

▶ Il 21 febbraio si è registrato il primo caso a Codogno, ma il Governo non aveva fretta sicché le Regioni si sono mosse in autonomia e in aperta contrapposizione al protagonismo di un Premier cinico e protervamente quanto ottusamente polemico.

▶ Il 23 febbraio, il Governatore della Lombardia ha applicato misure restrittive vanificate dalle esibizione dei Guitti del Progressimo radical chic: dagli apericena agli scadenti slogans “Milano non si ferma” o “…abbraccia un Cinese…” fino alle manifestazioni sportive fino e alle sconsiderate accuse di Razzismo e Fascismo verso Quanti esigenti chiarezza e prudenza!.
Le esibizioni ed i proclami e le passerelle e gli show e le comparsate contiani si sono intensificati, nella cornice dell’abietto silenzio di Mattarella.

▶ L’8 marzo assembla le smanie del Femminismo d’accatto, che risveglia la memoria di Gianni Agnelli: “… una volta le Signore facevano le puttane, adesso le puttane fanno le signore….”
E in quelle ore, sfuggitagli di mano la situazione, a trentotto giorni dalla dichiarazione di Emergenza, stolidamente l’Avvocato del Popolo ha annunciato che l’Italia era zona rossa innescando la bomba sociale dell’assalto ai treni e così esportando il virus da Nord a Sud.

Domande:
se Conte ed i suoi Complici erano al corrente dell’insorgere di una epidemia:
perché non hanno isolato il contagio a monte?
Perché, invece di animare faziose e squallide contrapposizioni con le Regioni del Nord: sole e senza difese e senza materiale e travolte da una terrificante decimazione, non hanno sospeso l’accordo di Schengen?
Perché non hanno provveduto a rifornire gli ospedali veneti e lombardi di mascherine, ventilatori, protezioni e materiale sanitario?
Perché è stata evitata con cura “…qualsiasi restrizione ai viaggi e al commercio con la Cina…”?
Perché si è consentito al Bibitaro Ministro di donare ai Cinesi materiale vitale per gli Italiani?

Risposta:
perché questa immane tragedia è stata voluta!
E l’Ometto è ancora lì; con le sue menzogne; con i suoi funambolismi di mediocre dialettica; con i suoi patetici Pluralis Maiestatis; con i subdoli annunci di fantasiosi provvedimenti economici da capogiro, mentre si apre la spirale dei Suicidi, dei fallimenti e del tracollo di migliaia di piccole e medie Imprese.
Egli è ancora lì:
per fiancheggiare l’UE che ci strozza;
per delegittimare il Parlamento ed incassare il solo supporto di una Maggioranza squalificata;
per gestire la spartizione partitocratica delle Partecipate;
per eludere e rinviare sine die le scadenze elettorali;
per premiare i suoi Amici: una folla di quattrocentocinquanta Esperti del nulla, pagati con denaro pubblico e protetti da ogni sorta di impunità;
per alleggerire le sgangherate casse dell’INPS, che recupererà gli stipendi e le pensioni di decine di migliaia di Morti;
per alimentare paura e sospetto ed annientare le relazioni parentali e amicali a vantaggio della delazione;
per giustificare la rimessa in circolazione di Elementi sottoposti al regime di 41 bis ed attizzare lo scontro sociale: Buonafede è solo un Incapace, o Costoro sono delegati ad incarichi di dubbia legittimità?
per definitivamente atterrare lo Stato di Diritto.

Il Paese è stato tradito.
La Costituzione è stata svilita.
E’ stato sottratto ogni rispetto ad un lutto epocale ed instaurato un ripugnante e sistematico regime di intimidazione.
Conte, Di Maio e Speranza.
Se ne assumeranno le responsabilità, quando i loro Padroni li molleranno per relegarli nel disonore e nel grigio nulla dal quale provengono.
Non ci imporranno applicazioni di tracciabilità e braccialetti e vaccini in violazione del Codice di Norimberga e dell’articolo 6 della dichiarazione dell’UNESCO 2005 su Bioetica e Diritti Umani.
E se c’è ancora un rispettabile Rappresentante della Giustizia non corrotto, non ricattato, non ricattabile è ora di aprire processi.
Poiché sono Infami, un Bugiardi, Cialtroni, Sciacalli cui manca la sola introduzione del Comité Defensa, incaricato di spiare e denunciare Parenti ed Amici…. non allineati al loro lercio Pensiero Unico.

Io morirò italiana: non cinese né islamica né comunista e soprattutto non venduta.
E non sarò la sola.

Ornella Mariani

Condividi