Mascherine: “Potevo portarne 50 milioni, non le hanno volute”

Un imprenditore italiano, Filippo Moroni, avrebbe potuto procurare all’Italia 50 milioni di mascherine a prezzo di costo. “Ho spedito 120 mail. Ho ricevuto una sola risposta, automatica, dalla Regione Lombardia, poi niente. La Protezione civile mi ha detto invece che con le mascherine chirurgiche stavano a posto, avevano fatto ordini sufficienti. Poi mi hanno chiesto il certificato antimafia”, ha raccontato l’imprenditore a Piazzapulita, su La7.

Moroni il 14 marzo, infatti, lavora per riunire 21 aziende cinesi per acquistare 50 milioni di mascherine certificati CE alla metà della base d’asta indetta da Consip. Informa Protezione civile, Confindustria, Regioni (Puglia, Lazio, Lombardia) e Asl ma viene ignorato e l’offerta si scontra con lo scoglio della burocrazia.  www.iltempo.it

Micelli vince appalto da 4 milioni per mascherine: nel 2018 fu arrestato per truffa all’Inps

Condividi