Feltri ridimensiona Conte: “Non potrebbe fare la domestica ma è premier. Ridicolo”

Il premier Giuseppe Conte dice, alla vigilia della manovra, che non ha mai aperto un libro di matematica. Un genio. Le sue parole non sono sfuggite a Vittorio Feltri che commenta su Twitter: “Conte non ha mai aperto un libro di matematica. Non solo: non è capace di fare il conto della serva per cui non potrebbe fare neanche la domestica, invece è presidente del consiglio. Sprofondiamo nel ridicolo”.

Ecco le parole esatte del premier. “Tra le materie più amate filosofia e storia”, aggiunge il presidente del Consiglio a Skuola.net, “Chiedo venia ai miei professori di matematica, pur avendo buoni voti non ho mai aperto un libro di matematica. Facevo gli esercizi al volo“, sottolinea il premier. Poi si è espresso sulla logistica di classe: “Il primo banco è troppo esposto. Dall’ultimo non si segue molto, il secondo banco è strategico”, conclude Conte.

Non il massimo, insomma, affidare le redini di un Paese alle prese con una importantissima manovra a un tizio come Giuseppe Conte. Questo, in estrema sintesi, anche il discorso di Feltri, che punta il dito senza giri di parole contro il premier. Lo stesso premier che ieri, lunedì 30 settembre, se ne era uscito annunciando la “sterilizzazione” dell’aumento Iva e una serie di misure a cui è difficile, molto difficile, dare credito.  liberoquotidiano.it

Condividi

 

Articoli recenti