Strage Berlino, “il complice di Amri era uno 007 marocchino”

Anis Amri

BERLINO, 22 FEB – Gli enti della sicurezza tedesca avrebbero lasciato espellere un uomo fidato di Anis Amri, dopo l’attentato di Natale del 2016 a Berlino, “per insabbiarne il coinvolgimento” nell’attacco col camion al mercatino di Natale, che uccise 12 persone, tra cui un’italiana, e ne ferì 60. È quello che scrive il magazine Focus, citando un documento segreto dell’inchiesta. Secondo la testata, l’islamista Bilel Ben Ammar sarebbe un agente del servizio segreto marocchino, per il quale si sarebbe dovuta evitare un’incriminazione in Germania. (ANSA)

Come si fabbrica un terrorista

Condividi

 

bresup

Articoli recenti