Mafia nigeriana, Borghezio: “La UE si mobiliti contro il traffico di organi”

A seguito delle risultanze di alcune importanti indagini internazionali, l’europarlamentare Mario Borghezio ha indirizzato un’interrogazione urgente alla Commissione Europea. “La penetrazione in Europa della malavita nigeriana, purtroppo agevolata da politiche migratorie di apertura indiscriminata delle frontiere, sta assumendo proporzioni internazionali, grazie anche a potenti ramificazioni in svariati settori criminali” spiega Borghezio.

“Nell’Italia meridionale – aggiunge Borghezio – lungo il Litorale Domizio e presso la cittadina di Castel Volturno si stanno svolgendo operazioni investigative che coinvolgono oltre alle forze dell’ordine italiane anche l’FBI americano per stanare una impressionante serie di attività volte allo sfruttamento sistematico di giovani immigrati, dal caporalato alla prostituzione, dal trasporto di ovuli di droga al traffico di organi. Proprio quest’ultima attività, rilevata attraverso il controllo delle transazioni dei money-transfer, sarebbe in rapida espansione, mietendo purtroppo numerose vittime”.

Pertanto Borghezio chiede alla Commissione: “Alla luce dell’evidente recrudescenza delle attività della malavita di origine nigeriana in Europa, quali nuove ulteriori iniziative intende mettere in campo, anche con il coinvolgimento di EUROPOL, per sostenere gli sforzi dei Paesi Membri contro l’espansione di questi orrendi traffici?”

On. Mario Borghezio  – – deputato Lega Nord al P.E.

Condividi