Londra, scontri fra gang giovanili: cinque omicidi in 6 giorni

LONDRA, 6 NOV – Non concede tregua il tributo di sangue nelle periferie di Londra, frutto delle violenze di strada e spesso degli scontri fra gang giovanili. L’ultima vittima è un 16enne accoltellato a morte ieri sera nella zona sud della capitale. La conferma è arrivata oggi da Scotland Yard, intervenuta dopo l’allarme dei genitori che non l’avevano visto rincasare e impegnata ora nelle indagini fra testimoni sfuggenti e sospetti su altri ragazzi.

Si tratta del quinto omicidio analogo in sei giorni in città, dove il sindaco Sadiq Khan ha annunciato giusto ieri, d’intesa con i vertici di polizia, lo schieramento di altri 72 agenti di rinforzo permanente nelle strade. Ma non senza ammettere che per sperare di venire a capo di questa piaga dilagante occorreranno – fra misure di sicurezza e iniziative sociali – almeno 10 anni.

Dall’inizio del 2018 i media hanno contato 119 omicidi a Londra (111 quelli denunciati), concentrati in gran parte – spesso con coltelli – nei quartieri marginali, fra i giovani e le minoranze etniche. ANSA

Condividi