Pd, Orlando: “nuovi gruppi dirigenti in vista delle elezioni europee”

ROMA, 9 LUG – “Il Pd si avvia verso una fase costituente che preveda anche una forma di partecipazione, per un rilancio e una ricostruzione del partito, che si deve realizzare in due fasi: la costruzione di una piattaforma politico-programmatica e la seconda con la scelta dei nuovi gruppi dirigenti in vista delle elezioni europee”. Lo afferma a Radio Radicale Andrea Orlando del Pd.

Quanto al tipo di opposizione che il Pd deve fare nei riguardi del governo, Orlando spiega: “ho sentito accenti diversi ed è questa, a mio avviso, una delle cose più importanti che dobbiamo discutere presto. Non possiamo aspettare la fine del congresso per decidere quale tipo di opposizione dobbiamo fare. Certi nodi vanno sciolti al più presto. Occorre definire una linea condivisa tra tutte le componenti del partito, nei confronti del governo Lega-M5S e dei provvedimenti che vengono messi in cantiere, come sul cosiddetto decreto Dignità”. ansa

Condividi

 

bresup

Articoli recenti