UE: sanzioni contro il Venezuela, incluso l’embargo delle armi

BRUXELLES – Il Consiglio dei ministri degli esteri europei ha varato una serie di sanzioni contro il Venezuela, che comprende tra l’altro l’embargo della vendita di armi e di “altri materiali ad esse collegati” che potrebbero essere “utilizzati per la repressione interna” inoltre è stato definito “un quadro legale” per il congelamento dei beni ed il divieto di viaggio nella Ue.

I ministri dei 28 si sono detti preoccupati per “la polarizzazione politica” crescente nel paese e per la creazione della Assemblea costituente di cui viene messa in dubbio la legittimità e rappresentatività. “In questo contesto – aggiungono – oltre agli sforzi politici e diplomatici per sostenere una conclusione negoziata e pacifica della crisi politica, il Consiglio ha deciso all’unanimità di adottare misure restrittive, sottolineando le sue preoccupazioni per la situazione nel paese”.

Condividi