Chiamò Napolitano “terrone”, Bossi condannato a un anno di carcere

 

MILANO, 11 GEN – La Corte d’Appello di Brescia ha condannato Umberto Bossi ad un anno per vilipendio al Capo dello Stato. In primo grado la condanna era stata di diciotto mesi.

Il fatto è relativo al 29 dicembre 2011 quando l’ex leader della Lega appellò l’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al quale diede del “terrone” durante una manifestazione ad Albino (Bergamo) e al quale fece anche il gesto delle corna. Bossi non era presente in aula dove era rappresentato dal suo legale Matteo Brigandì. (ANSA)

Condividi