Donna spogliata, legata e frustata con cavi elettrici, arrestati macedoni

 

violenza-donneSarebbe stata seviziata e frustata con un’antenna e con dei cavi elettrici dal marito e dai suoceri. Vittima una donna macedone di 20 anni che e’ riuscita a scappare dall’abitazione denunciando tutto ai carabinieri che a Carapelle hanno arrestato un cittadino macedone di 20 anni e i suoi genitori di 40 e 37 anni. I tre sono accusati di lesioni personali, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia.

Le indagini hanno preso il via il 23 gennaio quando i carabinieri sono intervenuti in un bar di Carapelle dove la ragazza si era rifugiata, chiedendo aiuto, dopo essere scappata da casa. Ai militari racconto’ che, da circa 3 anni, era sottoposta a continue violenze e vessazioni da parte del marito e dei suoceri. In particolare quel giorno la donna era stata spogliata, legata a pancia in giu’ e colpita dal marito con un’antenna televisiva e cavi elettrici per oltre un’ora. La donna, inoltre, venne privata dei documenti di identita’ e dei soldi che guadagnava come bracciante agricola. (AGI)

bergoglio

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

One thought on “Donna spogliata, legata e frustata con cavi elettrici, arrestati macedoni

Comments are closed.