150 rifugiati in rivolta per il “pocket money”. Agenti feriti e arresti

immigr16 magg – Protesta degli immigrati ospitati nel Cara (Centro per rifugiati e richiedenti asilo) di Castelnuovo di Porto (Roma): circa 150 persone ospitate nella struttura hanno dato vita a un’animata manifestazione nel corso della quale è stata danneggiata una vettura dei carabinieri della compagnia di Bracciano che insieme ai colleghi di Monterotondo presidiano il centro.

L’entrata del Cara è stata bloccata dagli immigrati, che si sono barricati all’interno della struttura. La protesta è terminata con il ferimento di varie persone, sia tra gli immigrati che tra le forze dell’ordine, e diversi arresti. La violenta protesta è scoppiata, a quanto pare, per la mancata corresponsione del “pocket money”, ossia di 2,5 euro al giorno che veniva erogato il primo del mese.

Condividi