Cinese ucciso a Prato, gestiva una bisca

polPRATO, 7 GEN – Zhu Yunting, l’uomo cinese di 55 anni ritrovato sgozzato – forse a colpi di mannaia – sabato scorso in un edificio della zona industriale del Macrolotto di Prato, era il gestore di una bisca clandestina. L’ufficio dove il suo cadavere è stato ritrovato sarebbe stato il quartier generale dei giochi d’azzardo online che lui coordinava.

Sembra che Zhu sia stato ucciso dopo le 18 di venerdì, il giorno precedente al suo ritrovamento: a quell’ora la vittima avrebbe risposto ad una telefonata.

Condividi