Oltre 100 morti per freddo in est Europa, -20 gradi a Mosca

21 DIC – Sono decine le vittime dell’ondata di freddo che ha investito l’est Europa in questo mese di dicembre. Tra i Paesi piu’ colpiti, la Russia dove le temperature sono scese a -20 gradi a Mosca e -50 in alcune regioni della Siberia.

In una sola settimana sono morte 56 persone, secondo l’agenzia Ria-Novosti. Dal primo dicembre in Polonia sono state 49 le vittime di ipotermia, per lo piu’ tra i senzatetto, 37 in Ucraina. Due giorni fa vento freddo e neve hanno ucciso due persone in Bulgaria.

Le autorità della Bulgaria hanno annunciato lo status di emergenza nel nord-est del Paese a causa della nevicate continue e il gelo, comunica l’agenzia Associated Press. Sono stati registrati molti casi di blackout di elettricità a causa delle raffiche del vento e delle nevicate. Le autostrade sono rimaste bloccate al confine con la Romania alcuni posti di controllo del traffico sono temporaneamente chiusi.

Nell’ultima settimana almeno 6 persone sono morte dal freddo. I meteorologi comunicano che in Bulgaria nei prossimi giorni la temperatura dell’aria scenderà fino a – 20 gradi Celsius.

Condividi