Corruzione: Italia settantaduesima nel mondo, peggio del Ghana

5 dic. – L’Italia e’ al settantaduesimo posto nel mondo per la corruzione pubblica percepita. Peggio del Ghana, del Botswana, del Bhutan, del Rwanda e ovviamente di Germania, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Usa; alla pari della Bosnia e solo un punto sopra la Tunisia.

Allarme fame, Food Security Risk: Italia come il Gabon

E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto per il 2012 di Transparency International, una Ong che da anni stima la corruzione percepita nel settore pubblico.
Sono 176 i Paesi considerati nel rapporto.
La posizione dell’Italia in classifica peggiora rispetto all’anno scorso, quando si colloco’ al posto 69 della lista.

Dal rapporto emerge che i paesi meno corrotti sono Danimarca, Finlandia, Nuova Zelanda e quelli piu’ corrotti Somalia, Corea del Nord e Afghanistan. L’indice varia da 100 a zero, con i paesi piu’ corrotti ai valori piu’ bassi e i meno corrotti a quelli piu’ alti. I primi tre sono tutti a 90 punti, con l’Italia 72esima a 42 punti, alla pari di Bosnia e Sao Tome, un gradino piu’ sotto di Brasile, Macedonia e Sud Africa e uno piu’ sopra di Bulgaria, Liberia, Montenegro e Tunisia.

La Germania e’ 13esima con 79 punti, Gran Bretagna e Giappone 17esimi con 74, gli Usa 19esimi con 73, la Francia 22esima con 71, la Spagna 30esima con 65. Poi viene l’Italia e a seguire la Cina 80esima con 39 punti, la Grecia e l’India 94esime con 36 e la Russia 133esima, peggio della Mongolia e del Burkina Faso. agi

Condividi