Maro’, Terzi sente collega indiano: lavoro per farli tornare

4 dic. – Il ministro degli Esteri Giulio Terzi ha avuto oggi un lungo colloquio con il collega indiano Salman Khurshid sul tema dei due militari italiani ancora detenuti in India: come ha detto a Bruxelles, dove ha partecipato alla riunione ministeriale della Nato, continua “il lavoro a tutto campo per riportare a casa i nostri fucilieri di Marina”.

Anche durante la riunione dei ministri dell’Alleanza atlantica, che ha discusso anche “delle operazioni di peacekeeping e delle operazioni antipirateria”, Terzi ha sottolineato “l’assoluta esigenza del rispetto del diritto internazionale, in particolare sull’immunita’ funzionale di uomini che valorosamente, come i nostri due fucilieri Girone e Latorre, difendono le numerosissime unita’ che solcano l’Oceano indiano e sono riusciti a far cadere drasticamente gli attacchi portati a buon fine dai pirati”. E l’intervento di Terzi, ha riferito il ministro, “mi pare sia stato ben recepito come lo era stato ieri al vertice italo/francese” . agi

Condividi