La UE benedice la dittatura di Morsi in Egitto: un errore, no alle sanzioni

04 DIC – Per l’Unione europea il decreto presidenziale di Mohamed Morsi ‘‘e’ stato un errore”, ma adesso ”non e’ il momento delle sanzioni”. Questa la posizione espressa oggi dal rappresentante speciale Ue per il Sud del Mediterraneo, Bernardino Leon, in un dibattito sulla crisi egiziana con gli eurodeputati, a Bruxelles.

Il decreto e’ stato un errore e lo abbiamo detto al presidente Morsi molto chiaramente” ha spiegato Leon. L’Ue non intende essere accusata di ”ingerenza” negli affari interni del Paese e di conseguenza ”nessuno di noi punta su un partito politico o l’altro, quello che conta adesso e’ la democrazia egiziana”, per la quale e’ importante ritrovare ”il consenso”.

Secondo il rappresentante speciale Ue ”la situazione e’ estremamente fluida e noi cerchiamo di sostenere gli egiziani prima di tutto, che lottano per trovare una soluzione”. ”Siamo convinti che adesso – ha spiegato Leon – la risposta debba essere ‘piu’ Europa’ in Egitto, piu’ coinvolgimento, piu’ lavoro per avere piu’ consenso e inclusivita’ ”.

”L’Ue – ha aggiunto Leon – e’ in una posizione unica, perche’ e’ l’unico attore della comunita’ internazionale che abbia uno strumento come la task force Ue-Egitto” per il dialogo con governo, partiti e societa’ civile.

L’Ue non intende quindi fare marcia indietro sugli aiuti

UE regala oggi 120 mln di euro all’Egitto per creare nuovi posti di lavoro

UE consegna all’Egitto 10 dei 303 milioni di euro di fondi previsti per acqua potabile e fogne

UE regala 40 milioni di euro all’Egitto per terza linea di metropolitana al Cairo

La UE regala altri 20 milioni di euro all’Egitto per alleviare poverta’ urbana

UE: altri 4 milioni di euro per i diritti delle donne in Egitto, 11 milioni in tutto

L’Ue non intende quindi fare marcia indietro sugli aiuti, gia’ legati in linea di principio al grado di democrazia raggiunto dall’Egitto, almeno non ora. ”Non e’ questo il momento per imporre sanzioni: vediamo cosa accade nelle prossime settimane” ha concluso Leon. ansa

Condividi