Fini: ”Su scorta non decido io. Belpietro rispondera’ in tribunale’

13 ago – Gianfranco Fini sembra molto contrariato dall’articolo di Libero che riferisce di

“nove stanze in un hotel di Orbetello requisite per 70 giorni per i bodyguard del presidente della Camera.”

Per loro chi paga, lo Stato? Per le guardie del corpo delle autorità pubbliche è sempre così. E sarebbe ben strano se Fini sborsasse di tasca propria circa 80mila euro.”

”Ringrazio il Ministro Cancellieri e il Capo della Polizia Manganelli per aver sollecitamente confermato che il Presidente della Camera non ha alcun ruolo nell’organizzazione delle misure di scorta e protezione, di esclusiva competenza delle Autorita’ di Pubblica Sicurezza.

Ringrazio il Presidente del Senato, Renato Schifani, per la solidarieta’ dimostratami, e confermo che il signor Belpietro rispondera’ in Tribunale per le calunniose falsita’ pubblicate da Libero”. E’ quanto dichiara il Presidente della Camera, Gianfranco Fini. ansa

Condividi