PD: etichettare carni macellate con riti ebraico e musulmano è discriminazione

4 luglio – “L’etichettatura delle carni macellate con i riti ebraico e musulmano è una inaccettabile ghettizzazione di una pratica religiosa che, tra l’altro, rischierebbe di costituire un pericoloso precedente che potrebbe aprire le porte ad altre forme di discriminazione”

Con queste parole il capogruppo del Pd al Parlamento europeo, David Sassoli, e il presidente della commissione Agricoltura dell’Europarlamento, Paolo De Castro, annunciano il proprio voto contrario alla proposta di una etichetta per le carni kosher e musulmane, contenuta “nel rapporto Paulsen sul benessere animale” al voto oggi in Aula a Strasburgo.

“L’etichettatura delle carni macellate ritualmente – precisano Sassoli e De Castro – è tra l’altro, in molti casi, voluta dalla destra in Europa con lo scopo di colpire quelle comunità religiose. Questo non è conciliabile con l’Europa dei diritti e delle libertà”.

Condividi