Gheddafi alla radio: “vittoria o morte”

Trasformeremo la Libia in un vulcano, lava e fuoco. Dopo una giornata convulsa che ha visto i ribelli espugnare il bunker del Raìs e quest’ultimo dileguarsi nel nulla, il regime lancia nella notte le sue minacce per bocca del portavoce Moussa Ibrahim, mentre i ribelli danzano sulle macerie del compound di Bab Al-Aziziya e nella Piazza Verde, a Tripoli.

Condividi