Statua di Gesù staccata dalla croce e distrutta

Ragazzini ubriachi staccano dalla croce la statua di Gesù e la distruggono: poi pubblicano il video sui social. Una “bravata” arrivata dopo qualche bicchiere di troppo, ripresa anche con un telefonino da uno dei ragazzi del branco che venerdì sera se la sono presa con una statua di Gesù Crocifisso sulla strada tra Vidiciatico e Monte Pizzo, nel comune di Lizzano in Belvedere facendola a pezzi: risate, bestemmie e poi spunta una mazza che viene ripetutamente battuta sull’icona in legno mentre qualcuno immortala la scena che verrà poi pubblicata sui social.

Sono stati i Carabinieri di Vergato a indagare e risalire agli autori dell’atto vandalico: si tratta di un gruppo di giovani fra i 16 e i 19 anni, tutti senza precedenti di Polizia, a Lizzano per l’estate. Alcuni di loro, ma non si sa quanti, sarebbero bolognesi. La vicenda ha suscitato molte reazioni in rete, dove sono state postate le immagini della statua distrutta: “Una vergogna” il commento più quotato. Statua che fra l’altro era già stata oggetto di un recente restauro. Alcuni sono già stati denunciati e uno di loro ha scritto una lettera nella quale chiede scusa.

Il video è stato pubblicato oggi da Il Resto del Carlino e quello che si vede è abbastanza chiaro, come anche lo stato di ebbrezza nel quale si trovano i componenti del branco: prima vengono spaccate testa e braccia del Cristo, poi la statua viene staccata dalla croce e poi le varie parti vengono lanciate qui e là.

www.bolognatoday.it

Condividi