Immigrazione clandestina, Musumeci a Conte: fermare i mercanti di morte

Netta la presa di posizione del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci arrivata nelle scorse ore: “Ennesimo sbarco di 450 uomini a Lampedusa ma nessuno ha visto nulla! Avevamo chiesto a Roma di recuperare i mesi persi, senza nessuna programmazione. Avevamo chiesto un ponte aereo, di presidiare il Canale di Sicilia per impedire a questi squallidi mercanti di morte di continuare indisturbati. Mi rivolgo direttamente al presidente Conte. Lampedusa non ce la fa più. La Sicilia non può continuare a pagare l’indifferenza di Bruxelles e il silenzio di Roma”.

“C’è una emergenza umanitaria – prosegue Musumeci – e sanitaria. Lo dicono i numeri. Lo dicono i fatti. E non basta impugnare una ordinanza per negare la realtà. È tempo di decisioni forti. Presidente Conte, convochi il Consiglio dei ministri per affrontare l’emergenza di questi mesi, divenuta insopportabile in queste ore. Lo chiedo da presidente di una Regione che, come prevede lo Statuto, ha diritto di partecipare al Consiglio quando si affrontano decisioni che riguardano la mia Isola. Lo chiedo con rispetto, ma con fermezza. Non costringete i lampedusani a scioperi e serrate. È un luogo meraviglioso, quello: non merita questo trattamento!”.  AGI.it

Condividi

 

2 thoughts on “Immigrazione clandestina, Musumeci a Conte: fermare i mercanti di morte

  1. Buonasera…gli abitanti di Lampedusa non possono neanche protestare…sgomberati…i suoi impiegati non possono parlare o fare causa al Ministero dell’Interno…si usa il metodo “Palamara” ovviamente….il ministro prepotente con il TAR a fianco ed il Consiglio di Stato di cui fa parte insieme ai suoi amici…se questa si può definire una democrazia…i prefetti con favolosi contratti stipulati da quando il PD governa con lauti compensi per fare solo gli arroganti e gli autoreferenziali…non ci sono più parole ma solo parolacce!!!
    Cosa facciamo ora?

  2. caro Musumeci, è inutile che ti appelli a Conte o a chiunque del governo poichè essi sanno benissimo cosa stanno facendo ed è il loro cavallo di battaglia, ovvero annichilire la identità del popolo italiano che odiano, essi sono comunisti e perseguono l’anarchia come scopo della loro azione. Quindi non è gente che non è avveduta ma criminali demoniaci da combattere in ogni modo

Comments are closed.