Migranti, Coisp: poliziotti abbandonati e contagiati

“Lo ripetiamo da mesi, ma il governo sembra essere sordo e cieco di fronte alle condizioni in cui si trovano costrette a operare le Forze dell’ordine nel Centro Accoglienza di Lampedusa. La struttura ormai è al collasso: dei 96 posti a disposizione, attualmente il Centro ospita 1200 migranti e gli agenti impiegati al controllo e all’identificazione dei migranti sono pochissimi e a fatica riescono a gestire la situazione, spesso anche costretti a operare ai limiti dei protocolli sanitari”

“Due poliziotti del reparto mobile di Palermo – spiega Pianese – tornati ieri dal Centro di Lampedusa, dopo le procedure di screening sanitario sono risultati positivi al Covid. La gestione del problema dell’immigrazione non può e non deve essere addossata esclusivamente alle Forze di polizia e ai poliziotti. Noi ogni giorno siamo in prima linea per rappresentare lo Stato, ma in questo momento ci sentiamo delusi da uno Stato che non sembra volerci rappresentare”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.

Condividi