Caso marò, Corte indiana: “Vicenda chiusa solo dopo risarcimenti”

La Corte Suprema indiana ha affermato oggi che il caso di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due fucilieri della Marina in servizio antipirateria sulla Enrica Lexie, non verrà chiuso fino a quando l’Italia non avrà versato i risarcimenti alle famiglie dei due pescatori uccisi il 15 febbraio 2012.

“Lasciate che l’Italia paghi i risarcimenti. Solo allora consentiremo il ritiro delle accuse”, ha dichiarato il giudice S.A. Bobde. adnkronos

Bergamo: rissa tra immigrati, dottoressa accorre e viene uccisa

Condividi