Prof Sinagra: Conte non agisce per prorogare se stesso, gli interessi sono altri

Condividi

 

LA RESA DEI CONTI – di prof. Augusto Sinagra

Non è vero che il giovanotto di Volturara Appula sia distratto e non si occupi della crescente invasione di clandestini molti dei quali portatori di Covid-19.
Al Conte Tacchia interessa che l’opinione pubblica sia distratta e che il contagio riprenda a diffondersi in Italia.
Solo in questo modo il modesto avvocato di provincia miracolato da Guido Alpa può pensare di prorogare uno stato di emergenza totalmente fasullo.

Qui occorre un chiarimento: sarà pure mitomane ma è intellettivamente modesto, al massimo un furbastro. Egli non agisce solo per prorogare se stesso, ancorché verso il nulla. Gli interessi sono altri e certamente non gestiti da lui. Non ne ha le capacità. Lui esegue quel che altri gli dicono di fare. La sintonia con il Capo dello Stato è dunque evidente.

L’obiettivo è quello di avere la scusa del Covid-19 per rinviare “sine die” le elezioni regionali, il referendum sul “taglio” dei parlamentari e “menare il can per l’aia” fino al c.d. semestre bianco per le ragioni ormai a tutti evidenti.
Tuttavia, non sarà così: le proteste in piazza per l’invasione dei clandestini contagiati, si moltiplicano: da Lampedusa a Roccella Jonica, ad Amantea e in altre località ancora. I Presidenti di Regione (Sicilia e Calabria principalmente) cominciano a farsi sentire, se non per il bene pubblico certamente per il timore di perdere consensi elettorali.

Il tempo per una vera e propria sommossa popolare che travolgerà il Conte Tacchia e i suoi sodali (Lamorgese, Speranza e Bellanova “in primis”) si sta riducendo.
A questo si aggiunge la nuova denuncia mia e del Collega Avv. Alfredo Lonoce alla Procura della Repubblica di Roma per il reato di provocata pandemia. E non più solo a titolo colposo ma a titolo doloso per la previsione dell’evento. E in caso di condanna le pene sono pesantissime.
Come per la precedente denuncia, verso mercoledì o giovedì prossimo pubblicherò il testo di questa nuova denuncia e chiunque volesse presentarla anche a proprio nome, potrà farlo.
Indicherò i modi per farlo, come l’altra volta.

Forse un grazie ai clandestini dovremo rivolgerlo, se per la situazione così determinatasi potremo cacciare questo governo e riappropriarci del nostro sacrosanto diritto di voto.
Per rimpatriare nelle forme di legge i clandestini, ci sarà tempo e modo.

AUGUSTO SINAGRA

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -