Recovery fund, i ricatti di Rutte prima di incontrare Conte

Condividi

 

L’Olanda vuole garanzie sull’impegno dei paesi Ue a realizzare le necessarie riforme di bilancio e questo intende porre come condizione in sede di dibattito nel Consiglio Ue di venerdì prossimo.

Lo dice il primo ministro Mark Rutte, che questa sera incontra Giuseppe Conte.

Il premier olandese ha già visto diversi leader Ue in una serie di incontri bilaterali mirati a sbloccare la posizione particolarmente rigida presa dai Paesi Bassi nella trattativa sul Recovery Fund. Il paese è infatti contrario alla proposta del fondo da 750 miliardi di euro caldeggiata da Francia e Germania, oltre naturalmente ai paesi più colpiti dalla pandemia come Italia e Spagna.

“In passato sono già state fatte molte promesse sulle riforme economiche, la domanda ora è: come possiamo assicurarci [che vengano rispettate]?” dice alla stampa. REUTERS

:::::::::::::::::::::::::::::::::::

Michel ora in conferenza stampa spiega che paesi beneficiari soldi #RecoveryFund dovranno rispettare raccomandazioni su riforme fatte da #UE negli ultimi anni: un mix di aumenti tasse, riforme del lavoro e delle pensioni. In un modo o nell’altro vogliono comunque la Troika.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -